News:

SMF - Just Installed!

Main Menu

Circolare 557/PAS/U/011170/12982.D(1)

Started by Amministratore e fondatore, Sunday - 31/December/2023 - 08:43

Previous topic - Next topic

Amministratore e fondatore

La circolare (espressa come decreto) del Ministero dell'Interno del 24 febbraio 2023 si occupa prevalentemente delle armi e materiali esplodenti privi di attitudine a recare offesa alla persona ovvero non dotati di significativa capacità offensiva. Indicati come materieli esplodenti ma sappiamo che esse non dovrebbero nemmeno essere considerate armi ma al limite giocattoli, visto che la vendita non è limitata che ai maggiorenni, come sigarette e alcolici. Stranamente tutto però fa capo al D.L. 15 marzo 2010, n.66.

Vedi circolare

Ma ancor più la circolare si sofferma sull'obbiettore di coscienza, oggi figura ormai destinata a scomparire, e sui tipi di armi per uso sportivo cui può accedere.
Copyright Tiropratico.com® 1980 - 2023 over forty years of experience at your service
Il piu' completo portate Italiano sullo sport del tiro -Tiropratico.com™ - 2023©

Antonio PR

Premesso che la leva obbligatoria è, di fatto, cessata da 19 anni (1° gennaio 2005) quindi gli ultimi obiettori di coscienza hanno almeno una quarantina di anni, viene da chiedersi a quanti di essi possa risultare utile. Anche perchè è possibile rinunciare allo status di "obiettore di coscienza", come stabilito dalla legge legge 2 agosto 2007, n. 130, art. 15, comma 7 ter ("L'obiettore ammesso al servizio civile, decorsi almeno cinque anni dalla data in cui è stato collocato in congedo secondo le norme previste per il servizio di leva, può rinunziare allo status  di  obiettore di coscienza presentando apposita dichiarazione irrevocabile presso l'Ufficio nazionale per il servizio civile, . . . . "). Rinuncia che cancella lo "status" di obiettore di coscienza, eliminando vincoli e limiti da esso derivanti.

el guercio

buongiorno, dopo aver convinto un amico a non sparare in aria spiegando che tutto ci che sale, inevitabilmente scende, ci siamo chiesti, (e la nostra limitata preparazione scolastica non ci aiuta), a che velocità scenderebbe un proiettile standard (diciamo un 9mm da 124grani) dopo aver esaurito la sua corsa. e se l'accelerazione è continua oppure raggiunta una velocità limite non accellera più. senza tentare di spiegarci formule che non siamo in grado di recepire, ci accontenteremmo di una risposta non tanto approfondita. grazie e buon anno a tutti sempre sperando al meglio.

Antonio PR

#3
Buongiorno e buon anno.

Per farla semplice:

1) qualsiasi oggetto che si trova abbastanza vicino alla terra, viene attirato verso di essa dalla forza di gravità;

2) qualsiasi oggetto che si muove nell'aria viene "frenato" da una forza denominata "resistenza aerodinamica", dipendente dalla "forma" dell'oggetto e dalla densità dell'aria

Un proiettile sparato verticalmente, raggiunto l'apice della sua traiettoria, inizia a cadere verso terra. Per un primo tratto la sua velocià aumenta, fino a stabilizzarsi a un certo valore (velocità terminale di caduta). La velocità si stabilizza quando la forza di gravità bilancia la resistenza aerodinamica.
Considerato che un proiettile di pistola calibro 9 mm, sparato in verticale, raggiunge un'altezza di circa 1.000 metri, trascurando la variazione di densità dell'aria, commettendo quindi un piccolo errore, possiamo dire che la velocità terminale di caduta è costante.

Riguardo la velocità di caduta del proiettile di pistola cal. 9, in questo interessante articolo (https://www.tiropratico.com/doc/2012/tiro%20verticale.html) si dice che da meno di 140 km/h possa arrivare a oltre 250 km/h, in funzione della posizione assunta dallo stesso.

Cordiali saluti.
Antonio


el guercio

grazie Antonio, par di capire che una tale situazione sarebbe parecchio pericolosa. risposta molto chiara ed esauriente. di nuovo auguri di buon anno a tutti

Amministratore e fondatore

IN TUTTO QUESTO C'E' UN ERRORE:
La velocità limite per un proietto 9mm. è di 70 mt./sec. (velocità media) mentre i calcoli riportati nelle tavole militari sono riferiti al 8X57 che può cadete se con punta rivolta verso il basso a circa 96 mt./sec. visto che nel vuoto sarebbe di 140 mt./sec.
La questione del tiro verticale però è molto più complessa e questi calcoli sono espressi per un tiro verticale il cui proiettile ricade entro 10 mt. dal punto di partenza. Inoltre il proiettile che sale verticale, non si capovolge ma arrestatosi al limite della traiettoria, ricade con la punta in su'.
Quindi basta un errore di pochi gradi nell'asse di tiro, che il proiettile faccia una vera parabola e arrivi con velocità che sono la somma di vari fattori e quindi maggiori di quelle espresse sopra.

Comunque un proiettile da arma corta che cade da un tiro perfettamente verticale, non è mai mortale.
Copyright Tiropratico.com® 1980 - 2023 over forty years of experience at your service
Il piu' completo portate Italiano sullo sport del tiro -Tiropratico.com™ - 2023©